Gnocchi classici di patate

Gli gnocchi di patate sono un primo piatto molto amato da noi italiani perché rappresentano la tradizione culinaria del nostro paese. Morbidi e leggeri sono ottimi per un bel pranzo in famiglia o con gli amici. Perfetti per essere conditi con varie gustose salse o semplicemente con burro e formaggio.
Sono talmente appetitosi che tutte le volte che li preparo non bastano mai perché tutti chiedono il bis!

Gnocchi di patate: il comfort food perfetto per il pranzo della domenica in famiglia!

Fare gli gnocchi di patate è un procedimento molto facile e gli ingredienti sono davvero semplici. Basterà solo organizzarci in tempo e bollire le patate. Si fanno raffreddare, si sbucciano e si schiacciano. Si unisce la farina, io aggiungo anche un uovo per legare bene gli ingredienti e mantenerli uniti in cottura. Si impasta e dopodiché si divide l’impasto in 4-5 parti e si formano dei cilindri da ritagliare e rigare con il rigagnocchi o semplicemente con una forchetta.

Per farli venire perfetti, ecco qualche consiglio e trucchetto che utilizzo quando li preparo:

  • scegliamo possibilmente le patate giuste –  magari quelle farinose non troppo ricche di acqua, ma eventualmente basterà aggiungere un po’ di farina in più;
  • non lavoriamo troppo l’impasto – ma solo quanto necessario per formare un panetto;
  • usiamo molta farina – in modo che non vengano appiccicosi;
  • cuociamoli in abbondante acqua bollente – in modo che non si incollino o diventino molli;
  • scoliamoli non appena vengono a galla;
  • serviamoli immediatamente – ancora belli caldi e fumanti e con il condimento preferito.

Io li condisco con una semplice salsa di pomodoro, basilico e parmigiano, ma possiamo scegliere di farli in tanti modi diversi, ad esempio con burro e salvia, con salse ai formaggio, al pesto o aggiungere le verdure preferite: spinaci, zucchine… 

Come conservali più a lungo: dopo averli preparati, disponiamoli su un vassoio ben distanziati e infarinati, quindi mettiamoli nel congelatore. Una volta congelati, trasferiamoli in un sacchetto o contenitore sigillato e conserviamoli in freezer.  Al bisogno li cuociamo direttamente senza scongelarli.

Gli gnocchi sono un primo piatto molto versatile. Infatti si possono adattare a tutti i gusti: io, oltre alla versione classica, li preparo in mille modi alternativi, ad esempio:

  • con i ceci, gustosi e nutrienti ma anche ricchi di proteine ​​e fibre;
  • con un impasto a base di ricotta e polvere di barbabietola o di spinaci per farli rosa o verdi e per dargli un tocco in più di gusto e colore in più;
  • e li avete mai assaggiati gli gnocchi alla romana? Quelli della tradizione laziale? Si preparano con un impasto a base di semolino, latte, burro, uova e formaggio. Vengono dorati e croccanti all’esterno e morbidi dentro, davvero gustosissimi!

1 Aggiungi ai favoriti
Difficoltà: Principiante Tempo di preparazione 20 min Tempo di cottura 5 min Tempo totale 25 min
Porzioni: 5
Stagione migliore: Adatto tutto l'anno

Ingredienti

Prepariamoli insieme!

  1. Lessiamo le patate e quando saranno ben morbide, scoliamole, lasciamole leggermente intiepidire e sbucciamole. Schiacciamole con lo schiacciapatate. Quando sono ben fredde versiamo la farina sulla spianatoia (la quantità di farina può variare in base alla qualità di patate, più o meno acquose - quindi lasciamone da parte un po’) e al centro uniamo la purea di patate, l’uovo e un pizzico di sale. Amalgamiamo gli ingredienti dapprima con la forchetta e poi lavoriamo con le mani, ma non molto, quanto basta per ottenere un panetto morbido, compatto e non appiccicoso.

    Dividiamo il panetto in più parti. Prendiamone una porzione alla volta, infariniamo bene la spianatoia e con le punte delle dita arrotoliamoli per ottenere dei filoncini del diametro di circa 2 cm.

    Tagliamo tutti i filoncini a tocchetti e poi passiamoli uno ad uno sulla forchetta (o sul rigagnocchi), facendo una leggera e veloce pressione con le dita, in modo da farli capovolgere su se stessi e farli venire rigati. Lasciamoli sulla spianatoia molto infarinata e ben distanziati tra di loro finché l’acqua non bolle.

    COTTURA

    Tuffiamoli in acqua bollente e salata e quando verranno a galla, scoliamo i nostri gnocchi di patate e condiamoli a piacere.

Condividi la ricetta con i tuoi amici!

Condividi su Instagram!

Condividi su Pinterest!

pinit

Altre ricette che potrebbero interessarti...

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una domanda

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *